Citazioni: L’avventura di un fotografo

Perchè una volta che avete cominciato – predicava – non c’è nessuna ragione che vi fermiate. Il passo tra le realtà che viene fotografata in quanto bella e la realtà che ci appare bella in quanto è stata fotografata è brevissimo.

Se fotografate Pierluca mentre fa il castello di sabbia, non c’è ragione di non fotografarlo mentre piange perchè il castello è crollato e poi mentre la bambinaia lo consola facendogli trovare in mezzo alla sabbia un guscio di conchiglia.

Basta che cominciate a dire di qualcosa: “Ah, che bello, bisognerebbe proprio fotografarlo!” e già siete sul terreno di chi pensa che tutto ciò che non è fotografato è perduto, che è come se non fosse mai esistito, e che quindi per vivere veramente bisogna fotografare quanto più si può e per fotografare quanto più si può bisogna: o vivere in modo quanto più fotografabile possibile, oppure considerare fotografabile ogni momento della propria vita.

La prima via porta alla stupidità, la seconda alla pazzia…

Da: Italo Calvino. L’Avventura di Un Fotografo, in: Gli Amori Difficili. Mondadori, Milano 1994.

  1. Fabio, finalmente mi giunge qualcosa di davvero interessante da Aroundphotography. Mi piacerebbe molto condividere il suo percorso e condividere il mio con lei. Sono una collaboratrice esterna per la cattedra di Analisi del Film (Dott. Loretta Guerrini) e da anni affronto il tema del ritratto e della psicologia del ritratto tramite l’analisi della fotografia di Sven Nykvist (Rif. Ingmar Bergman). Sono una fotografa professionista da anni e nello specifico, sono una ritrattista. Proprio quest’anno ho affrontato il tema del corpo/prigione sul quale tema mi soffermerò, se le interessa, via e-mail. La sua esperienza già intuirà il mio percorso. Desidero per ora condividere questo mio ultino lavoro:

    http://www.aimaproject.it/photography/body-and-soul/body-is-the-prison/

    http://frequencyinstitute.com/energy/colors-a-shapes/photography/477-virtual-exhibition-aimaprojekt-qireneq.html

    Sarei molto felice di rimanere in contatto con lei. Io procedo con la mia ricerca rapporto ritratto/soggetto soggetto/fotografo fotografo/autoritratto

    Ogni volta che fotografo una persona entro in una situazione di così forte comunione che poi devo ricaricarmi come se avessi fatto uno sforzo fisico. Da fotografa è una delle esperienze interiori più forti che il mio essere possa provare.

    Luisa / Aimaproject

  2. Benvenuta in questo Blog Lu.
    Stimolante il tuo lavoro e seducente la tua proposta.
    Come scrivo sempre, è ora che anche i fotografi si diano da fare in questo settore che attualmente è una specie di Far West.
    Ogni collaborazione è più che gradita.

    • Kendrick
    • 7 agosto 2013

    Wonderful post! We will be linking to this great content on our site.
    Keep up the great writing.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: